Scegli i prodotti conformi per accedere al piano transizione INDUSTRIA 5.0

Il piano transizione 5.0, approvato dal Consiglio dei Ministri, vuole sostenere gli investimenti delle imprese in ambito di digitalizzazione e di transizione green.

I destinatari sono tutte le imprese che effettuino “nuovi investimenti in strutture produttive ubicate nel territorio italiano, nell’ambito di progetti di innovazione che conseguono una riduzione dei consumi energetici”, senza distinzione di forma giuridica, settore, dimensione o regime fiscale.

Nello specifico, per quanto riguarda i pannelli fotovoltaici, l’incentivo è limitato solo ai pannelli prodotti negli Stati membri dell’Unione Europea con efficienza pari ad almeno il 21,5% e le cui celle abbiano un’efficienza superiore al 23,5%.

In più è prevista una maggiorazione del 120% per i moduli fotovoltaici con celle che abbiano un’efficienza di almeno il 23,5 per cento; la maggiorazione arriva al 140% per i moduli prodotti negli Stati membri dell’Unione Europea composti da celle bifacciali ad eterogiunzione di silicio o tandem con un’efficienza di cella almeno pari al 24,0 per cento.

Inoltre, la maggiorazione prevista non si limita al solo costo dei moduli, ma si estende al costo di tutto l’impianto fotovoltaico.

 

Pannelli conformi a industria 5.0: caratteristiche e certificazioni 

I pannelli Solvis rispondono perfettamente ai criteri di ammissibilità di Industria 5.0.

Con un’efficienza del modulo superiore al 22% e della cella superiore al 23,5%, i moduli Solvis, prodotti nell’Unione Europea – alla conditio sine qua non per accedere a quanto previsto nel decreto legge – possiedono tutte le caratteristiche necessarie e sufficienti per poter avere accesso al credito d’imposta.

I pannelli, disponibili nelle versioni mono e bifacciali vetro vetro hanno tutte le certificazioni di legge (ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001) e sono garantiti 20 anni da difetti di produzione, 15 anni sul 91,6% di potenza in uscita e 30 anni sull’85% di potenza in uscita.

Le celle dei pannelli sono realizzate con tecnologia TOPCon (Tunnel Oxide Passivated Contact), una delle tecnologie fotovoltaiche più promettenti al mondo: una nuova generazione di celle solari, con caratteristiche uniche che garantiscono alta efficienza ed eccellenti prestazioni di produzione energetica durante l’intero ciclo di vita dei moduli che si traducono in un maggiore ritorno economico sull’investimento fatto per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico.